Squallore leghista a Bologna

lega_1«Sulla xenofobia in passato a volte la Lega Nord ci ha marciato, con l’obiettivo di raggiungere consensi». Parola di Roberto Maroni, segretario della Lega Nord che fresco di scandali nel suo partito – ramazza alla mano – voleva ridarsi un tono “perbene”. Ma poi arrivano le elezioni e il razzismo leghista torna sempre buono. E la Lega emiliana in caduta libera cerca consenso con l’espediente delle ronde e della caccia al nomade.

La squallida ronda leghista all’Ospedale Maggiore di cui oggi parlano le cronache on line era organizzata e guidata (come due “capimanipolo”..) da Manes Bernardini e da Francesca Scarano, rispettivamente consigliere regionale e possibile Senatore il primo e Vicepresidente del Consiglio Comunale la seconda. L’azione che evoca ricordi dal sapore apertamente squadristico pone immediati interrogativi: chi ha investito questa ronda di poteri di ordine pubblico? Con quale autorità militanti di partito con bandiere entrano in un ospedale pubblico come se fossero agenti di pubblica sicurezza allontanando le persone ?

E’ evidente che l’azione leghista nulla aveva a che fare con le problematiche che assillano la gestione di un grande ospedale, compreso quello del controllo degli accessi alle strutture: Forse, se il partito di Bernardini non avesse contribuito alacremente quando governava a distruggere la sanità pubblica e a inaridire le casse degli enti locali, adesso la direzione sanitaria avrebbe avuto maggiori strumenti per garantire il controllo e la vigilanza. Un problema che esiste e che va risolto, ma che certo la buffonata di Bernardini non sposta di un millimetro.

La questione di legittimità democratica però rimane: il Questore di Bologna, con il quale Bernardini ha annunciato di voler conferire a breve, intende riceverlo per annotare le lagnanze del capomanipolo della Lega Nord,  oppure intende diffidarlo formalmente, avvisandolo che in futuro non è disposto a tollerare queste squallide sceneggiate organizzate a puro scopo di propaganda elettorale?
Sarebbe interessante saperlo.

Paolo Soglia
Candidato alla Camera per Sinistra Ecologia Libertà

ps
Qualcuno avvisi Manes Bernardini che Roberto Maroni non è più Ministro dell’Interno e che (per fortuna) non lo sarà neanche dopo il 25 febbraio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...