Alcune parole a urne appena chiuse..

Soglia_sepRiemergo adesso dall’apnea dello spoglio: domani con calma farò un’analisi un po’ più dettagliata, per il momento solo alcune cose  di getto: ho temuto dai primi dati in cui si capiva che stavamo crollando che una volta perso il Senato si potesse verificare anche una maggioranza berlusconiana alla Camera. Non è accaduto, ma solo per una manciata di voti: avendo vissuto il ’94 e tutte le altre batoste non avrei retto… nonostante ci sia questa risicata maggioranza, va detto che l’ M5S è l’unico vero e indiscusso vincitore di queste elezioni, chapeau. Ciononostante ribadisco quanto già avevo scritto: Grillo e i grillini sono all’apice, ma adesso si apre una fase completamente nuova (per loro e per noi) e bisogna esserne all’altezza. Venendo a SEL: il risultato alla Camera è poco superiore al 3%: non è il tonfo del Pd rispetto alle attese della vigilia, perchè SEL è sempre stato quotato più o meno sul 4%, ma certo è un risultato scarso e in linea con la difficoltà mostrata dalla coalizione. Resto convinto che fossimo portatori di ottime idee e di buone soluzioni, ma in questo contesto non siamo stati ritenuti sufficientemente forti e credibili sulla possibilità di realizzarle. La coalizione aveva un deficit di innovazione, di speranza, e di voglia di cambiamento che alla fine è stato fatale.Tra i pochi (ma fondamentali) motivi di soddisfazione c’è che quel 3,2% è stato almeno determinante a non dare a Berlusconi un’insperata vittoria. Altra soddisfazione, questa anche personale,  (permettemela/permettecela) è il risultato di SEL a Bologna, dove col 6,11% si viaggia a velocità doppia rispetto alla media nazionale: il gruppo bolognese ha lavorato bene, e io ringrazio sentitamente i 14.000 bolognesi (più di 26.000 comprendendo la provincia) che hanno dato fiducia alla lista. Da domani comunque cambia tutto e tutto è in discussione: il PD , SEL, tutta la sinistra.. ma non solo. Direi che va messo in discussione anche il nostro rapporto con la politica e, mi sia permesso, anche come la intendono giornali, scienziati delle alleanze, orientatori del pensiero, supposti e autoproclamati “opinion leader”, e tutti quelli convinti di plasmare la società a loro piacimento, o secondo le loro esigenze, a prescindere dai segnali o dall’erba che cresce. Infine due cose. Primo: come è ovvio non sarò eletto, mi dispiace che per un soffio non sia passato neanche Massimo Mezzetti al Senato. In bocca al lupo a Ciccio Ferrara e a Giovanni Paglia che spero ce l’abbia fatta: a Roma non sarà una passeggiata.. Secondo punto, tanto per chiudere con una battuta: a tutti quelli che ci hanno scassato la minchia per due mesi chiedendo sempre e solo dell’alleanza con Monti direi che il problema non sussiste.. Converrete che questa volta siamo stati di parola :-)

Abbracci,
Paolo Soglia

3 pensieri su “Alcune parole a urne appena chiuse..

  1. Caro Paolo tu sai che io sono un attivista del Movimento Cinque Stelle e che quindi non ti ho votato ma sappi che ho grande ammirazione per te sia per la tua preparazione culturale e oratoria sia per la tua raffinata analisi politica ed infine ti dico che mi dispiace per te perché so che sei una persona coerente e giusta. In bocca al lupo per il futuro. Sarà per una prossima volta. Ciao e a presto. Nicola

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...