The Buganshow

Far ridere è una dote naturale: o ce l’hai o non ce l’hai.
Se non ce l’hai e vuoi far ridere lo stesso ottieni spesso esiti infausti.
E’ quello che è successo a Massimo Bugani, consigliere 5 Stelle di Bologna, che ha confezionato il videoselfie qui sotto con cui voleva prendere in castagna le Coop.

Bugani ha tante qualità ma quelle del comico no, purtroppo per lui non le ha, tanto meno quelle del comico satirico. Tuttavia mano a mano che scorre il video il sorriso affiora, ma è del tutto involontario rispetto agli intenti dell’autore e dipende dal crescente senso di ridicolo che emana il buon Bugani quando accentua il suo stupore per il fatto che la camomilla provenga dalla Croazia, i capperi dal Marocco e il pompelmo da Cuba. Il tono di Bugani è più o meno quello del giornalista d’inchiesta che ti sta svelando i misteri di Ustica o la Vatican Connection del Banco Ambrosiano: il top lo raggiunge però sui pomodori secchi: che sono si Italiani, ma l’olio di semi? L’avete visto l’olio di semi? Ecco il grande inganno che solo con la caparbietà investigativa di Bugani è stato possibile denunciare: l’olio di semi arriva da mezzo mondo..

Bugani, nel suo candore, fa una grande pubblicità alla Coop. Per la sua “denuncia” utilizza infatti un’app che la stessa Coop ha lanciato per tracciare la provenienza del prodotto informandone il consumatore e il suo video casereccio rappresenta sicuramente il miglior spot per questa applicazione.
Poi come non scompisciarsi sul gran finale, quando Bugani canticchia (un po’ stonato ) “La Coop sei tu chi può darti di più”, poi  torna serio e guarda fisso in camera come fosse Perry Mason che punta la giuria pronunciando una tremenda rivelazione: “ma forse non sapevate che la coop è anche Messico, Stati Uniti, Egitto… Ma cosa cavolo ci mangiamo!”
Colpo di scena, applausi, sipario…

Paolo Soglia

2 pensieri su “The Buganshow

  1. Ah, era lui quello che gridava :: SCANDALO i prodotti coop sono fatti con materie prime straniere !!!
    siamo a posto, non si rende conto che se dovessimo campare con il grano prodotto in italia non arriveremo a fine mese, il primo.

  2. E questi sarebbero la “ventata di novità”. Dei cazzari che spacciano l’ovvio e il palese come delle “sconvolgenti rivelazioni”. Ma tanto si sa, l’importante è coprire di merda ogni cosa, poco importa se a ragion veduta o che, come gli ha insegnato il loro guru.
    Prima o poi gli tornerà indietro… eccome se gli tornerà…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...