Buoni propositi 2016, la Riforma del Secolo (una roba epocale, che a noi il Renzi ci fa una sega)…

tasse
Lo Stato Italiano non si limita solo a riempirti di tasse, a lui piace farti soffrire: le suddivide in centinaia di tributi piccoli, medi e grandi, fatti con calcoli astrusi e imponderabili, aliquote chilometriche risolvibili solo con complicatissime equazioni, il tutto distillato come una tortura in ogni periodo dell’anno per non farti mai “passare a’ nuttata”.
Inoltre ai nostri governanti piace anche prenderti per il culo, e quindi dopo avertene aggiunte tre a cui hanno cambiato nome dieci volte per disorientarti, te ne tolgono una e vanno subito in TV a vantarsi dicendo che devi essergli grato…
Ebbene, pagare per pagare cerchiamo almeno di eliminare il sadismo. Per risolvere questa penosa situazione ecco la mia proposta di riforma tributaria:
La LETTERA AMICHEVOLE DI TASSAZIONE UNICA E INDEROGABILE.
Si tratta di una semplicissima lettera scritta a mano, in busta anonima, che verrà inviata una sola volta all’anno a ogni contribuente e che contiene un solo tributo,
ecco il testo:
Ciao caro “cittadino” italiano, sono il tuo amico Stato (ma anche la Regione, il Comune, l’Iva, l’irperf, l’imu, la tasi, la tari, la tarsi, la tares, i contributi, l’accisa della minchia, il consorzio di Bonifica di stocazzo, lo stramaledetto Canone Rai che ti fa cagare, il Bollo auto, il controllore della tua caldaia, il gommista per il cambio gomme, e qualcos’altro – mica posso ricordarmele tutte, a volte anch’io me ne scordo qualcuna… –
Insomma siamo noi: siamo tutta l’allegra congrega che ti rompe il cazzo ogni minuto).
Parliamoci chiaro: ti consideriamo una brutta persona, da sempre.
Certo, noi sperperiamo gran parte del denaro pubblico raccolto, siamo molto corrotti e ce ne fottiamo alla grande di te destinandoti le briciole e tagliando lo Stato Sociale, la tua pensione, la scuola, la sanità e i servizi pubblici. Ma tu di contro non fai altro che cercare di incularci per non pagare (si lo so, adesso me la meni che te le tasse le hai sempre pagate… si, buona questa. Col cazzo! Incasso il grosso solo perchè ti trattengo la maggior parte in busta paga, stronzone, perchè altrimenti… non mi far parlare).
E poi chi sei? Cosa vuoi? Mica sei una multinazionale che fattura miliardi e li iscrive all’estero, nei paradisi fiscali, e io son costretto ad andar lì a chiederne un po’ indietro col cappello in mano e quando mi danno l’obolo devo pure ringraziare.
Ma almeno quella è gente che lavora, e poi comandano loro… Mentre te sei uno sfigato.
Comunque bando alle ciance: per venirti incontro, caro sfigato, abbiamo eliminato tutte le tasse raggruppandole in una sola unica scadenza,
Questa:
Per il 2016 caccia xxxxx,xx euri.
Tutti, stramaledetti e subito.
Ti sembran tanti? Cazzi tuoi. Ma almeno li paghi una volta sola… 
E poi chi si è visto si è visto. Non ti pare una bella trovata? (occhio però che se fai il furbo ti vengo a cercare).
Stammi bene, bastardo
Firmato
Il tuo amico Stato
Paolo Soglia
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...