Viroland – rassegna internazionale / numero 5

 

AFRICANEWS.IT – ITALIA
Aggiornamento in tempo reale della situazione del contagio.
Una mappa aggiornata con i dati sulla diffusione del virus nei paesi africani

Coronavirus in Africa: una mappa aggiornata


La Farnesina smentisce le insinuazioni di “Libero” e altri giornali
In merito ad alcune polemiche sollevate nelle ultime ore, la Farnesina precisa che quello nei confronti della Tunisia non è un dono, né un regalo, bensì un credito (di aiuto), appunto di 50 milioni di euro, che rientra nel quadro del più ampio Memorandum of Understanding Italia – Tunisia siglato nel 2017, dunque ben tre anni fa.

Nota della Farnesina sul credito alla Tunisia

HAARETZ – ISRAELE
Miliardi di africani a rischio di contagio
Il distanziamento sociale del coronavirus e il coprifuoco copiati dall’Europa e imposti alle popolazioni che vivono faccia a faccia, in case sovraffollate, con acqua e sapone limitate e forzate con la violenza dello stato non sono sostenibili. Abbiamo bisogno di un modello diverso.
Nonostante l’angoscia di dover affrontare la peggior pandemia dall’influenza spagnola, vale la pena ricordare che il distanziamento sociale è un grande lusso che molti semplicemente non possono permettersi. Lo scorso fine settimana a Kinshasa, i 14 milioni di persone nella capitale del Congo hanno risposto alla richiesta dello stato di rimanere a casa con enormi raduni e code ovunque, dalle banche ai mercati alle imprese, alle quali il governo, a sua volta, si è precipitato a reagire con militari e forze di polizia.
https://www.haaretz.com/world-news/.premium-a-billion-africans-at-risk-from-coronavirus-but-european-style-lockdowns-won-t-work-1.8725953

MODERN GHANA – GHANA
Opinioni: “le élite africane” usano a malapena le povere strutture sanitarie che vengono costruite qui. Ricorrono principalmente alle strutture mediche standard dei paesi occidentali ogni volta che si presenta la necessità”.
Il presidente del Gruppo della Banca mondiale ha dovuto esortare tutti i membri del G20 a consentire ai nostri paesi di concentrare le proprie risorse sulla lotta contro la pandemia piuttosto che al servizio dei prestiti dovuti ai paesi membri del G20.La triste realtà è che difficilmente si vede l’impatto positivo di questi grassi prestiti che alcuni dei nostri leader ottengono dai membri del G20 e di altre organizzazioni internazionali, a causa dei nostri servizi e infrastrutture sociali non sono migliorati da questi prestiti.Sebbene un uomo con una coscienza non dovrebbe mai avere a cuore la diffusione di un virus mortale nel suo continente, la diffusione del Coronavirus in Africa è ” una benedizione sotto mentite spoglie ” in quanto servirebbe come un campanello d’allarme per i nostri leader africani per utilizzare correttamente le nostre risorse, per standardizzare le nostre povere strutture sanitarie, in modo che tutti noi possiamo fare buon uso di queste strutture piuttosto che correre verso l’Ovest per cure mediche e viverci, lasciando qui le povere strutture sanitarie che hanno costruito.
https://www.modernghana.com/news/992628/the-coronavirus-is-a-blessing-in-disguise-for-afri.html

AL JAZEERA – QUATAR
Il Re saudita si offre di pagare a tutti il trattamento per il coronavirus.
L’Arabia Saudita finanzierà il trattamento per chiunque sia stato infettato dal coronavirus nel paese, ha detto il ministro della sanità lunedì, mentre il ministero dell’agricoltura ha preso provvedimenti per aumentare le scorte di grano e bestiame nel timore globale di una carenza di cibo.
Il regno ha registrato otto morti tra 1.453 infezioni, il più alto tra i sei stati arabi del Golfo.
https://www.aljazeera.com/news/2020/03/saudi-king-offers-pay-coronavirus-patients-treatment-200330144819569.html

SCIENZAMAG.ORG – USA
L’ Iran si confronta con il coronavirus in una battaglia tra scienza e teorie della cospirazione.
Due peculiarità all’Iran stanno minando la sua risposta. Uno, dicono gli scienziati iraniani, sono le sanzioni guidate dagli Stati Uniti che paralizzano la capacità del paese di importare droghe e attrezzature protettive o produrle a casa. “È il terrorismo medico imposto ai civili iraniani”, afferma Mohammad Kazem Jafari, presidente dell’Istituto internazionale di ingegneria e sismologia del terremoto a Teheran. L’altro è autoinflitto: i media iraniani sono stati inondati di dubbie “cure” per COVID-19 – secondo quanto riferito, centinaia di iraniani  sono morti  o sono diventati ciechi dopo aver consumato metanolo bootleg – e c’è chi ha respinto l’epidemia come un complotto occidentale. “È una battaglia molto dura tra scienza e teorie della cospirazione”, afferma Kaveh Madani, uno specialista iraniano dell’Università di Yale e precedentemente un alto funzionario ambientale in Iran.
https://www.sciencemag.org/news/2020/03/iran-confronts-coronavirus-amid-battle-between-science-and-conspiracy-theories

ARAB NEWS – ARABIA SAUDITA
Aggiornamento sugli emirati arabi.
Gli Emirati Arabi Uniti hanno segnalato 102 nuovi casi di COVID-19, portando il numero totale di infezioni a 570.
Il Ministero della Salute e della Prevenzione (MOHAP) ha affermato che le nuove infezioni sono arrivate da persone che non aderivano alle regole di distanza sociale come da quelli che hanno contratto il virus all’estero.
https://www.arabnews.com/%20Node%20/%201649746%20/%20Medio%20Oriente

EGIPT TIMES – EGITTO
Aggiornamento sulla situazione egiziana
Domenica, l’Egitto ha confermato quattro morti e 33 nuovi casi di coronavirus, portando a 609 il numero totale di casi confermati finora nel paese.Quaranta persone sono morte a causa del virus in Egitto.
Il primo ministro Mostafa Madbouly ha imposto un coprifuoco di due settimane a livello nazionale dalle 19:00 alle 06:00 a partire da mercoledì 25 marzo e ha anche esteso le chiusure delle scuole di altre due settimane per combattere la diffusione del coronavirus. Tuttavia, le decisioni di chiusura non includono forni, farmacie, negozi di alimentari o supermercati al di fuori dei centri commerciali, ha affermato Madbouly, mentre i ristoranti saranno limitati alla consegna a domicilio solo durante le ore non di coprifuoco.

Egypt confirms 4 new deaths, 33 additional coronavirus cases, raising total to 609


Credits: Cristiana Palmieri

Viroland – rassegna internazionale / numero 4

 

AL JAZEERA – QUATAR
Aggiornamento della situazione in India.
Modi si scusa perché il blocco di 21 giorni colpisce milioni di persone, lasciando i poveri affamati e costringendo i lavoratori migranti a fuggire dalle città.
https://www.aljazeera.com/news/2020/03/modi-seeks-forgiveness-india-poor-covid-19-lockdown-200329132107033.html

NEZAVISIMAJA GAZETA – RUSSIA
I russi sono già infettati dal coronavirus a casa, nei trasporti e al lavoro. Un quarto degli infettati non ha contratto il virus all’estero.
Oltre 300 nuovi casi di infezione da coronavirus sono stati registrati in Russia al giorno, il numero totale di diagnosi nel paese ha raggiunto il 1836, ha detto il quartier generale operativo. Il maggior numero di nuove infezioni, come prima, è stato osservato a Mosca. I medici stimano che 32 persone con coronavirus in Russia siano gravi, ha dichiarato il Ministro della Salute Mikhail Murashko.
http://www.ng.ru/moscow/2020-03-30/100_200330virus.html

CAPE TIMES – SUD AFRICA
Il distanziamento sociale rimane un lusso per i residenti delle municipalità.
A causa dell’eredità dell’apartheid, il distanziamento sociale rimane un lusso per i residenti della borgata – specialmente quelli che soggiornano in insediamenti informali.
In alcuni insediamenti informali vi è  conformità alle regole di blocco di Covid-19 rispetto quartieri più ricchi. Le strade di Langa hanno fornito un riflesso di alcuni altri comuni, dove i bambini hanno continuato a giocare nelle strade e le piccole imprese erano in esecuzione come al solito. Il vicedirettore del Centro per l’educazione degli attivisti di Tshisimani Mazibuko Kanyiso Jara ha dichiarato che i residenti della municipalità erano disposti a rispettare le norme sul blocco, ma le loro condizioni lo hanno reso difficile. Le persone sono state pagate questo fine settimana, costringendo i residenti a uscire in gran numero per ottenere i loro soldi e fare shopping.
https://www.iol.co.za/capeargus/news/covid-19-social-distancing-remains-a-luxury-for-township-residents-45753231

NATIONAL POST – CANADA
Aggiornamento della situazione in Canada.
Domenica, la dott.ssa Theresa Tam ha dichiarato di essere fiduciosa riguardo ai segnali in corso che indicherebbero che la diffusione della malattia è rallentata, ma ha detto che i prossimi sette giorni saranno fondamentali.
https://www.spiegel.de/wissenschaft/medizin/coronavirus-lothar-wieler-vom-robert-koch-institut-warnt-vor-dramatischen-zustaenden-a-934f510a-2cb2-4e65-a975-8bf9a4eefd87

THE CONVERSATION – UK
Nella lotta al coronavirus gli antivirali sono importanti quanto il vaccino.
Mentre molti scienziati stanno lavorando allo sviluppo di un vaccino contro il coronavirus, altri sono impegnati a testare farmaci antivirali.
I vaccini sono generalmente efficaci solo se somministrati prima dell’infezione, ma gli agenti antivirali sono importanti perché possono trattare le persone che hanno già COVID-19. Ecco una panoramica dei farmaci antivirali che gli scienziati stanno studiando per il coronavirus.
https://theconversation.com/in-the-fight-against-coronavirus-antivirals-are-as-important-as-a-vaccine-heres-where-the-science-is-up-to-133926

THE SYDNEY MORNING HERALD – AUSTRALIA
L’Australia investe 130 miliardi di dollari per mettere in pausa licenziamenti e lavoratori
I datori di lavoro hanno salutato il regime federale come un modo per salvare posti di lavoro durante la crisi del coronavirus, attingendo al denaro per pagare i salari per sei milioni di lavoratori per i prossimi sei mesi. I gruppi di imprese hanno affermato che il pacchetto manterrà le persone al lavoro e si assicurerebbe che l’Australia possa “ricostruirsi rapidamente” sulla scia della crisi del coronavirus, poiché il numero di casi australiani è salito a 4220.
https://www.smh.com.au/politics/federal/game-changer-businesses-told-to-rehire-after-130-billion-wage-subsidy-20200330-p54fdz.html

 

Credits: Cristiana Palmieri

Viroland – rassegna internazionale / numero 3

 

EL PAIS – SPAGNA
Paralizzate tutte le attività non essenziali in Spagna.
Il governo estende la quarantena: “I lavoratori che svolgono attività non essenziali dovrebbero rimanere a casa”. Sánchez ha convocato un Consiglio straordinario dei ministri questa domenica per approvare la misura ed esorta l’UE a prendere decisioni “coraggiose e forti”.
https://elpais.com/espana/2020-03-28/el-gobierno-amplia-el-confinamiento-los-trabajadores-de-actividades-no-esenciales-deberan-quedarse-en-casa.html

THE GUARDIAN – UK
Intervista: “Se prendo il virus la sanità non mi salverà: ho il cancro non supererei il test di triage. Questa è la triste verità.
Anche se non l’hanno precisato, questa semplice, triste verità è in gran parte ciò che sta dietro la politica di protezione del governo per le persone come me.
Non ci proteggono tanto perché saremo più colpiti dal virus (anche se potremmo anche già esserlo). E lo stanno facendo per garantire che i medici già tesi e sotto stress del SSN non debbano poi condannarci a morire”.
https://www.theguardian.com/world/2020/mar/29/why-isolation-is-a-matter-of-life-and-death-covid-19-cancer-

NEW YORK TIMES – USA
Perchè la Germania ha così pochi decessi?
dovremmo essere cauti nel leggere troppo le statistiche, soprattutto in questa fase iniziale. Sebbene il sistema sanitario tedesco sia complessivamente in buona forma – recentemente ammodernato, ben attrezzato e finanziato, con il più alto numero di letti di terapia intensiva per 100.000 pazienti in Europa – non è stato ancora veramente testato. I pazienti sono entrati negli ospedali solo di recente. In media, un paziente Covid-19 gravemente malato muore 30 giorni dopo essere stato infettato. “Siamo solo all’inizio dell’epidemia”, ha dichiarato Lothar Wieler, presidente del Robert Koch Institute, mercoledì. “Come si svilupperà è una domanda aperta.”

DER SPIEGEL – GERMANIA
Dobbiamo aspettarci che le capacità non saranno sufficienti.
La pandemia in Germania è relativamente lieve. Tuttavia, il paese è ancora all’inizio dell’ondata, avverte il capo dell’RKI Wieler. Qui sono possibili anche condizioni come in Italia.
https://www.spiegel.de/wissenschaft/medizin/coronavirus-lothar-wieler-vom-robert-koch-institut-warnt-vor-dramatischen-zustaenden-a-934f510a-2cb2-4e65-a975-8bf9a4eefd87

THE CONVERSATION – UK
Svezia sotto tiro per un approccio troppo “rilassato” alla lotta contro il coronavirus
Un numero crescente di medici e scienziati svedesi sta suscitando allarme sull’approccio del governo svedese a COVID-19. A differenza dei suoi vicini nordici, la Svezia ha adottato una strategia relativamente rilassata, presumendo che la reazione eccessiva sia più dannosa della reazione insufficiente.
In Svezia, le autorità sanitarie pubbliche hanno fatto simulazioni per stimare i “requisiti di impennata”. Questa è la misura in cui gli ospedali dovranno aumentare la loro capacità di affrontare l’elevato numero di pazienti COVID-19 molto malati che probabilmente avranno bisogno di cure specialistiche nelle prossime settimane.
Da queste simulazioni, è chiaro che il governo svedese prevede un numero di ricoveri per 100.000 abitanti inferiore a quello previsto in altri paesi, tra cui Norvegia, Danimarca e Regno Unito.
https://theconversation.com/sweden-under-fire-for-relaxed-coronavirus-approach-heres-the-science-behind-it-134926

THE KOREA HERALD – COREA DEL SUD
Report sull’andamento dell’infezione.
La Corea del Sud ha riportato 105 nuovi casi di coronavirus domenica, portando il totale della nazione a 9.583, ma il numero di casi completamente recuperati è aumentato più del doppio rispetto alle nuove infezioni raggiungendo i 5.000 in totale.
http://www.koreaherald.com/view.php?ud=20200329000069

Credits: Cristiana Palmieri

Viroland – rassegna internazionale / numero 2

NEW YORK TIMES – USA
Reportage sull’Italia. Bergamo: raccogliamo morti dalla mattina alla sera.

Alcune città degli Stati Uniti potrebbero avere  già più contagiati di Whuan.
Se il tasso di crescita nei casi di coronavirus nell’area metropolitana di New York continua, subirà un focolaio più grave di quelli verificatisi a Wuhan, in Cina o nella regione Lombardia in Italia.

THE GUARDIAN – UK
Brasile: Bolsonaro afferma che “i brasiliani non prendono mai niente” mentre i casi di covid 19 aumentano
Il presidente brasiliano Jair Bolsonaro ha cercato di rassicurare i suoi cittadini sulla minaccia del coronavirus affermando che i brasiliani possono fare il bagno negli escrementi “e non succede nulla”.
Senza offrire alcuna prova scientifica, Bolsonaro ha continuato: “Penso che sia possibile che molte persone siano già state infettate in Brasile , alcune settimane o mesi fa, e abbiano già gli anticorpi che lo aiutano a non proliferare”.
I fatti non supportano l’insinuazione di Bolsonaro secondo cui i brasiliani sono in qualche modo immuni da pericolose infezioni.
https://www.theguardian.com/global-development/2020/mar/27/jair-bolsonaro-claims-brazilians-never-catch-anything-as-covid-19-cases-rise

LIBERATION – FRANCIA
Intervista a Edgar Morin
Il sociologo quasi centenario, eterno ottimista, vede il confinamento come un’opportunità inaspettata per rigenerare la stessa nozione di umanesimo, ma anche per tutti per risolvere l’importante e il frivolo.
https://www.liberation.fr/debats/2020/03/27/edgar-morin-ressentir-plus-que-jamais-la-communaute-de-destins-de-toute-l-humanite_1783400
“Ripugnante”, “scudieri”: volano gli stracci tra i leader dell’UE a causa dei coronabond
I coltelli sono volati. La grande maggioranza degli stati europei non sostiene più l’egoismo e l’arroganza del “club avaro” (Germania, Austria, Finlandia e Paesi Bassi). “Il loro comportamento di scudiero europeo nei confronti dei loro interessi è insopportabile”, sibila Parigi. Il mezzo fallimento del vertice dei capi di Stato e di governo giovedì sera, quando Berlino e i suoi alleati che si sono opposti alla creazione di uno “strumento di debito comune”, hanno rotto il coperchio dell’amarezza accumulata.
https://www.liberation.fr/planete/2020/03/27/repugnant-chatelain-les-noms-d-oiseaux-volent-entre-les-dirigeants-de-l-ue-apres-le-desaccord-sur-le_1783373

BUENOS AIRES TIME – ARGENTINA
Il blocco nazionale esteso fino al 12 aprile.
Tuttavia, il periodo “preventivo e obbligatorio” di isolamento sociale potrebbe durare fino a maggio, se il numero di casi confermati di Covid-19 sale e la curva di infezione si rifiuta di appiattirsi.
Restrizioni alla circolazione, che attualmente si concluderanno martedì 31 marzo, potrebbero anche essere allentate in alcune province che non hanno presentato casi confermati, o in regioni che sono riuscite a controllare l’epidemia, hanno riferito fonti governative a Perfil .
https://theconversation.com/hotel-quarantine-for-returning-aussies-and-hibernation-assistance-for-businesses-134922

THE CONVERSATION – AUSTRALIA
Quarantena obbligatoria in hotel per i rimpatriati.
Tutti gli australiani che arrivano dall’estero saranno messi in quarantena in hotel o altre strutture sotto stretto controllo per due settimane, sotto l’ultimo giro di vite nella battaglia contro il coronavirus.
Annunciando la misura dopo l’incontro di venerdì del gabinetto nazionale dei leader federali e statali, Scott Morrison ha detto che le persone sarebbero state messe in quarantena dove erano arrivate, anche se questa non era la loro destinazione finale. L’attuale requisito è che gli arrivi si isolino da soli per due settimane.
https://theconversation.com/hotel-quarantine-for-returning-aussies-and-hibernation-assistance-for-businesses-134922

TAIWAN NEWS – TAIWAN
Taiwan ha confermato 16 nuovi casi di Wuhan coronavirus (COVID-19) sabato (28 marzo), portando il totale del Paese a 283.
I casi importati erano entrati in Taiwan tra il 6 e il 26 marzo e avevano lavorato o studiato in una serie di paesi in quattro continenti. I paesi includevano Filippine, Australia, Stati Uniti, Canada, Gran Bretagna, Spagna, Svizzera, Irlanda e Repubblica Ceca.
https://www.taiwannews.com.tw/en/news/3906236

INTERNAZIONALE – ITALIA
Speciale: il mondo dopo il coronavirus
Rassegna.pdf.pdf

Credits, contributi e segnalazioni da:
Cristiana Palmieri (Australia/Argentina/UK/Taiwan)

 

Viroland – rassegna internazionale / numero 1

 

EL PAIS – SPAGNA
Spagna e Italia costringono la UE a finalizzare un piano anticrisi in 15 giorni
L’atteso vertice europeo sulla crisi del coronavirus si è concluso giovedì con uno scontro frontale tra i paesi a favore di un piano Marshall per la ripresa economica, guidato dal Primo Ministro Pedro Sánchez e partner riluttanti a un massiccio intervento, con Germania e Olanda come grandi ostacoli. L’obiettivo dell’evento era concordare una “strategia coordinata” per ripristinare la normalità sociale, economica e industriale del continente una volta superata la pandemia . Tuttavia, la forte opposizione del nord a condividere i costi della peggiore crisi sanitaria in Europa negli ultimi tempi ha impedito un’ulteriore concretizzazione.
La minaccia del veto, assecondata dall’Italia, ha costretto a ripensare i termini del testo. è stato persino concordato di fissare una scadenza per i ministri per presentare il nuovo piano. “In tre settimane” è stata l’offerta che è arrivata da Bruxelles. “Niente affatto, 10 giorni”, ha richiesto Roma. Risultato: i ministri hanno 15 giorni per presentare le proposte che potrebbero portare a un piano per rilanciare l’economia europea. , condannato a una recessione quest’anno a causa dell’impatto della pandemia di coronavirus.
https://elpais.com/economia/2020-03-26/el-plan-de-reactivacion-enfrenta-a-la-ue-en-su-mayor-crisis-sanitaria.html
I dati sono errati: gli infettati non sono 56188 ma sicuramente più vicino al mezzo milione
https://elpais.com/ciencia/2020-03-26/los-datos-estan-mal.html

DER SPIEGEL – GERMANIA
Studio del governo confidenziale sullo scenario peggiore
Diversi scienziati hanno studiato come potrebbe diffondersi l’epidemia. Nel peggiore dei casi, descrivono cosa succede se lo stato fa troppo poco contro Coronavirus.
Nel peggiore dei casi, gli scienziati descrivono cosa succederebbe se lo stato facesse troppo poco per combattere l’epidemia di coronavirus, ad esempio, vietando solo eventi importanti e limitando le attività di viaggio. Di conseguenza, il 70 percento della popolazione sarebbe presto infetto, oltre l’80 percento dei pazienti in terapia intensiva sarebbe respinto dagli ospedali e il bilancio delle vittime in Germania supererebbe il milione.
https://www.spiegel.de/politik/deutschland/corona-in-deutschland-vertrauliche-regierungsstudie-beschreibt-verschiedene-szenarien-a-1cafaac1-3932-434d-b4de-2f63bce0315d
Merkel rifiuta i corona bond
I pacchetti di aiuti degli Stati contro la crisi coronavirus in Europa sono costosi. Tuttavia, il cancelliere Merkel non crede in uno strumento comune per la gestione del debito e parla ancora di solidarietà.
https://www.spiegel.de/wirtschaft/soziales/corona-bonds-angela-merkel-will-esm-als-kriseninstrument-a-4267afc9-dd9c-4479-9485-ec71712aff44

THE NEW YORK TIMES – STATI UNITI
Aggiornamenti live Coronavirus: gli Stati Uniti hanno più casi di qualsiasi altro paese
Almeno 85.000 persone sono state infettate negli Stati Uniti. Mentre gli stati chiedevano rifornimenti, la Casa Bianca cancellò un piano per produrre migliaia di ventilatori.
Il presidente Trump sposta il suo tono sulla Cina, elogiandola per la sua gestione di quello che ha recentemente chiamato il “virus cinese”.

L’opinione: “Trump vuole riaprire l’America, ecco cosa succede se lo facciamo”
“Chiunque consiglia la fine del distanziamento sociale ora deve comprendere appieno come sarà il Paese se lo facciamo”, ha ammonito il dottor Tom Inglesby, un esperto di sicurezza sanitaria presso la Johns Hopkins University. “Covid si diffonderebbe ampiamente, rapidamente, terribilmente e potrebbe uccidere potenzialmente milioni nell’anno a venire, con un enorme impatto sociale ed economico.”

THE SYDNEY MORNING HERALD – AUSTRALIA
Il vaccino contro la tubercolosi potrebbe aiutare a proteggere gli operatori sanitari dal Covid 19
Un vaccino centenario usato per prevenire la tubercolosi sarà testato su migliaia di medici e infermieri australiani nel tentativo di proteggere coloro che sono in prima linea nella crisi COVID-19 dalle infezioni.
Il vaccino Bacille Calmette-Guerin, noto anche come BCG, fu usato per la prima volta per inoculare i bambini contro la tubercolosi nel 1921 in una mossa rivoluzionaria che salvò la vita di milioni di persone.
I ricercatori del Murdoch Children’s Research Institute di Melbourne sperano di poter ora innescare una svolta medica nella lotta contro il coronavirus con il farmaco.
https://www.smh.com.au/national/tuberculosis-vaccine-could-help-protect-health-workers-from-covid-19-20200326-p54e7h.html
I casi australiani superano i tremila.
https://www.smh.com.au/national/coronavirus-updates-live-australian-covid-19-cases-set-to-pass-3000-as-worldwide-fatalities-climb-beyond-22-000-20200326-p54ed7.html

DECCAN HERALD – INDIA
L’India si unisce nella crisi Covid 19: speranze nei momenti bui
Mentre il governo che annuncia un pacchetto di aiuti che faranno molto per garantire che nessuno vada a letto affamato, gli individui e le organizzazioni hanno preso il comando da soli per sfamare milioni di persone bloccati nelle loro case.
La preoccupazione è che il blocco influenzerà enormemente i venditori di scommesse giornaliere, gli estrattori di risciò, i coolies e altri lavoratori simili è stata segnalata anche da Vishwa Hindu Parishad il 23 marzo, giorni prima che il governo annunciasse una serie di misure.
Read more at: https://www.deccanherald.com/national/india-unites-against-covid-19-hopes-in-dark-times-818022.html

NEW ZELAND HERALD – NZ
Covid 19 coronavirus: 85 nuovi casi in Nuova Zelanda, chiarite le regole per uscire di casa.
La Nuova Zelanda ha oggi altri 85 nuovi casi di coronavirus e un paziente è ora su un ventilatore in un’unità di terapia intensiva ospedaliera.Vi sono 76 nuovi casi confermati e nove probabili.
https://www.nzherald.co.nz/nz/news/article.cfm?c_id=1&objectid=12320370

AA.COM – PAPUA NUOVA GUINEA
Papua Nuova Guinea dichiara lo stato d’emergenza
La Papua Nuova Guinea ha dichiarato lo stato di emergenza per evitare un possibile focolaio di coronavirus nel paese insulare, secondo quanto riferito dai media locali martedì. Secondo il quotidiano Post Courier, la decisione è stata annunciata dal Primo Ministro James Marape e il governo regolerà ora la circolazione di persone, veicoli e merci. Il paese, che ha confermato il suo primo caso COVID-19 venerdì scorso, ha messo a terra tutti i voli nazionali per i prossimi 14 giorni.
In Nuova Zelanda, le autorità stanno riflettendo sull’opportunità di utilizzare aerei cargo per portare i cittadini a casa bloccati all’estero, secondo quanto riportato dal quotidiano New Zealand Herald.
https://www.aa.com.tr/en/asia-pacific/covid-19-papua-new-guinea-declares-state-of-emergency/1777184

Credits, contributi e segnalazioni da:
Cristiana Palmieri (Australia/NZ/India/Papua Nuova guinea)

Viroland – rassegna internazionale / numero 0

 

DER SPIEGEL – GERMANIA

Spahn parla di “calma prima della tempesta”

Migliaia di nuove infezioni, grandi differenze regionali: non è ancora chiaro come il virus corona si diffonderà ulteriormente in Germania. Il Ministro della Sanità Spahn vede la politica in “modalità crisi”.
Secondo il Robert Koch Institute (RKI) – a mezzanotte – almeno 36.500 persone in Germania erano ammalate e 198 pazienti erano deceduti per malattia polmonare Covid-19 nella Repubblica Federale Tedesca. Il Robert Koch Institute, in quanto autorità federale, registra i casi ufficiali di infezioni da corona per la Germania. Dal momento che ci vogliono alcuni giorni prima che i dati provenienti dai laboratori e dagli uffici sanitari delle città e delle contee raggiungano la RKI, potrebbero esserci imprecisioni nel numero giornaliero di persone appena infette.
https://www.spiegel.de/politik/deutschland/coronavirus-spahn-spricht-von-ruhe-vor-dem-sturm-a-5c0e995d-1782-4c6e-9251-90211fa2bae8

THE GUARDIAN – UK
Ultimora coronavirus in Gran Bretagna: il bilancio delle vittime e le infezioni aumentano in scozia, mentre gli ospedali di londra vedono lo “tsunami” dei pazienti .

THE GUARDIAN – USA
Un record di 3,3 milioni di persone ha presentato richieste di disoccupazione negli Stati Uniti la scorsa settimana quando la pandemia di Covid-19 ha chiuso gran parte dell’economia americana.
https://www.theguardian.com/business/2020/mar/26/us-unemployment-rate-coronavirus-business

LIBERATION -FRANCIA
Secondo l’ultimo rapporto comunicato venerdì sera in Francia, l’epidemia di Covid-19 ha causato la morte di 1.331  persone in ospedale dall’inizio dell’epidemia, di cui 231 nelle ultime 24 ore. Questa valutazione è sottovalutata poiché le morti in Ehpad non vengono conteggiate. Attualmente, oltre 2.800 persone sono in terapia intensiva e 11.500 sono ricoverate in ospedale. I medici di medicina generale, tuttavia, hanno riportato oltre 40.000 casi nella scorsa settimana mercoledì.
https://www.liberation.fr/planete/2020/03/23/direct-covid-19-suivez-les-dernieres-informations-sur-lepidemie-de-coronavirus-en-france-et-dans-le-_1782712

Polemiche sulla sperimentazione della clorochina
È un effetto perverso e inatteso dell’attuale mania della clorochina: l’eco dei media globali incontrata (nonostante una metodologia molto discutibile) dallo studio clinico condotto dall’informologo e direttore dell’Institut hospitalo -Università del Mediterraneo, Didier Raoult, ostacola la ricerca scientifica in corso per trovare un trattamento efficace contro Covid-19. Impegnati da domenica nel reclutare gli 800 pazienti francesi (su 3.100 europei) con l’intenzione di partecipare alla scoperta clinica europea, gli infettologi di Bichat hanno riscontrato il rifiuto di diversi pazienti. “Esiste un tale clamore irrazionale che alcuni pazienti rifiutano di essere arruolati nello studio Discovery perché vogliono solo idrossiclorochina per il trattamento,Professoressa Xavier Lescure, specialista in malattie infettive presso Bichat. Nonostante tutto il rispetto che ho per lui, Raoult ostacola la realizzazione di solide ricerche metodologiche. Non puoi spacciare certezze e giocare con le speranze della gente. Sta perdendo tempo. ”
https://www.liberation.fr/france/2020/03/26/le-buzz-sur-la-chloroquine-freine-l-essai-clinique-europeen-discovery_1783176

THE KOREA HERALD – COREA DEL SUD
Il governo ha iniziato a eseguire un programma da giovedì che impiega solo 10 minuti per rintracciare le persone che potrebbero essere state esposte al nuovo coronavirus, con l’ultima tecnologia adottata per combattere la pandemia.
Sviluppato congiuntamente dal Ministero della Scienza e delle TLC e dai Centri coreani per il controllo e la prevenzione delle malattie, il localizzatore di virus consente di analizzare e fornire immediatamente agli investigatori sanitari i dati dei pazienti confermati COVID-19.
http://www.koreaherald.com/view.php?ud=20200326000987