Le brevi: fasciogrillismo

Che i 5 Stelle attacchino la Presidente della Camera, francamente, mi frega il giusto. Schermaglie parlamentari a cui siamo abituati da anni.
Il loro capo però sta rapidamente traghettando il movimento dal populismo al fasciogrillismo, e da buon macho-fascista motteggia e alimenta il disprezzo per le donne come ha sempre fatto.
Oggi in sole 20 righe è riuscito a trasudare montagne di bile per l’altro sesso: la Boldrini è “un oggetto d’arredamento del potere” (anche oggetto di piacere?) mentre la RAI è paragonata a “una vecchia sgualdrina senza più pudore”.
Evidentemente le “sgualdrine con pudore” sono solo quelli (uomini e donne) che si assoggettano a lui e continuano ad alimentare la sua smodata fame di potere. Se questo vecchio trombone barbuto continua nella sua deriva grillofascista  prima o poi bisognerà farci i conti.
In piazza…

Paolo Soglia

Annunci